I millenial non si fanno incantare dal denaro. Il calciatore della Fiorentina Kalinic (classe 1988) rifiuta clamorosamente l’offerta del Tianjin (squadra cinese e danarosa): 48 milioni per 4 stagioni. Sceglie di restare a Firenze e di continuare a giocare con i suoi compagni di squadra. Abituiamoci, i millenial ragionano così e mandano in pensione le leve tradizionali. Chi cerca il loro talento e vuole trattenerli deve trovare altri modi per attirarli e ingaggiarli. Nel calcio tutto è ingigantito da compensi milionari e diventa spettacolo, ma questi episodi succedono quotidianamente  nelle organizzazioni.

 

 


add COMMENT